Oroscopo Celtico

Salice


dall'1 al 10 Marzo - dal 3 al 12 Settembre

Il Salice è da sempre simbolo di nostalgia. I nati sotto questo segno la ereditano ed hanno una forte tendenza alla malinconia e, nel tentativo di contenere questa caratteristica, si spingono verso la libertà, la ricercare e la seduzione.
In genere i nati sotto questo segno potrebbero essere degli ottimi artisti se riuscissero ad accompagnare il gusto per il dramma ad un ironico senso della messinscena.
I Salice amano la natura e, come l’acqua che scorre senza mai fermarsi, sono in costante evoluzione. Tutto ciò che possa metterli alla prova e farli crescere viene affrontato da loro con coraggio. Apprezzano l’armonia e sono attratti dal lusso e dal bello: ciononostante, rimangono persone che non hanno mai eccesive pretese. Sono sì un po’ melodrammatici, ma alla fine si dimostrano essere teneri e gentili.
Sono capaci di tradurre le proprie idee come pochi, il che li rende persone di successo, specie in campo artistico. Il loro carattere sensibile però a volte è il loro principale nemico. Quando non riescono a raggiungere un traguardo, o non hanno risultati immediati, tendono a buttarsi giù, a diventare pessimisti e malinconici. Spesso e volentieri si rifugiano nella loro fantasia per sfuggire a tutte quelle circostanze negative che dovrebbero cercare di migliorare agendo concretamente.
Il terrore del tempo che passa, l'angoscia di subire degli abbandoni, temporanei o definitivi, ed il terrore superstizioso della morte, rendono spesso il Salice un amante infedele, anche se comunque riesce ad essere tenero e sensuale. I Faggi o gli Ulivi, capaci di non cedere al loro influsso melodrammatico, ne sapranno approfittare.